Salvini: soldi per anno fiscale bianco ci sono

Rea

Roma, 18 mar. (askanews) - "I soldi ci sono in Italia" per dichiarare il 2020 anno bianco fiscale, "non stiamo chiedendo soldi agli altri Paesi ma una moratoria di almeno un anno per gli impegni fiscali. Mettiamo che a giugno finisce, ma prima che si ricominci a fatturare, a incassare, passeranno almeno 6 mesi. Ipotizzare che tutto il 2020 sia un anno a rischio è di buon senso". Lo ha detto Matteo Salvini, rispondendo alla domanda se lo Stato potrà far fronte agli impegni di spesa se dovesse essere attuata la sua proposta di un anno fiscale bianco. "La Bce ha il suo ruolo - dice - altrimenti ci saranno lavoratori dimenticati".

Il senatore Alberto Bagnai ha precisato poi i termini dela proposta dal punto di vista tecnico: "Abbiamo chiesto regimi fiscali sperimentali per il biennio 2021-2022, con forfettario al 15% per alcuni soggetti, per altri al 20%". Con la previsione di "pagare un acconto non superiore all'anno precedente e pagare a saldo nel 2021", in modo da "allineare le imposte pagate ai redditi effettivamente percepiti" e non ai livelli dell'ano precedente.