Salvini: stupro Como, se M5s avessero votato castrazione chimica

Pol/Arc

Roma, 9 ott. (askanews) - "La violenza sessuale contro la giovanissima ragazza di Como, poco più che una bambina, è intollerabile. Siamo sdegnati e addolorati. Se ci fosse la castrazione chimica, che oggi sarebbe legge se i 5stelle non si fossero opposti, i colpevoli non avrebbero scampo". Così il leader della Lega Matteo Salvini sulla giovane nigeriana di Como stuprata nella notte tra sabato e domenica scorsa.