Salvini sul governo: "Uno accende il tg e si chiede 'quale cazzata hanno detto oggi?'"

webinfo@adnkronos.com

"Non fossero al governo, sarebbe quasi divertente tornare la sera accendere il Tg e dire: 'Ma sentiamo che cazzata hanno detto stasera...' Conte dice che vanno tassate le merendine, il ministro dell'Istruzione che autorizza le bigiate in massa, un incompetente che insulta gli insegnanti". Lo dice Matteo Salvini a Genova, sferrando un duro attacco all'esecutivo. 

"Di Maio ha detto che sull'immigrazione faranno molto meglio di quello che abbiamo fatto noi: sono riusciti a raddoppiare gli sbarchi in un mese. Ho maturato la convinzione che Conte e Di Maio hanno promesso alla Merkel che avrebbero riaperto i porti e trasformato l'Italia in un campo profughi" afferma il leader della Lega. 

A proposito del referendum sulla legge elettorale per abrogare la quota proporzionale Salvini scandisce che "chi vince governa, chi perde non rompe le palle. Ma tanto proveranno a fermare questo referendum ma noi li inonderemo di firme".  

Poi da Genova un nuovo affondo a Grillo: "Se ne resti tranquillo nelle sue ville e gli dico: 'Grillo, dai un'occhiata a quello che succede in casa tua prima di guardare in casa d'altri...'".