Salvini: sul Mes chiederemo intervento a garante Costituzione

Bar

Roma, 28 nov. (askanews) - "Sicuramente chiederemo a chi garantisce la democrazia il rispetto della separazione dei poteri, se il Parlamento dice 'a' il Governo non può fare 'b'. Il garante della Costituzione ci garantisca che si torni in Parlamento: l'ultimo atto parlamentare parla di sospendere ogni determinazione definitiva". Così Matteo Salvini, in una conferenza stampa sul tema del Mes (meccanismo europeo di stabilità), ha annunciato una richiesta della Lega di un intervento del capo dello Stato per sancire il valore del pronunciamento parlamentare del 19 giugno sulla riforma del trattato.

"Noi non abbiamo cambiato idea, se i 5 stelle hanno cambiato idea, votano un atto - ha aggiunto - che dice l'esatto contrario. Qui ci sarebbero i risparmi dei lavoratori e dei pensionati italiani a rischio perché ci sono i problemi delle banche tedesche, siamo veramente alla follia".

"Noi facciamo affidamento sul fatto che gli amici dei 5 stelle e anche diversi amici del Pd potrebbero dirvi le stesse cose che vi abbiamo detto noi stamattina", ha sottolineato il leader della Lega rivolgendosi ai cronisti. Questa vicenda, ha aggiunto, "è un attentato all'economia nazionale, un attentato alla sovranità nazionale, i traditori in tempo di pace pagano