Salvini: "Governo tasse, sbarchi e manette, stiamo arrivando"

webinfo@adnkronos.com

"Governo tasse, sbarchi e manette, stiamo arrivando!!!". Lo scrive su Instagram il leader della Lega Matteo Salvini, che posta una foto che lo ritrae in Trentino sorridente con due grandi palle di neve tra le mani. 

"La vedete la neve? A me piace, sarò un bambinone ma è spettacolare. Speriamo inizi una buona stagione, anche per gli albergatori e il turismo. Conte, Di Maio, Renzi, Zingaretti, ogni giorno si inventano una nuova tassa, speriamo non si inventino anche una tassa sulla neve, ci aspettiamo di tutto" dice Salvini in una diretta Facebook dalle montagne.  

"Questa settimana comincia la discussione sulla manovra, daremo battaglia per cancellare più tasse, micro tasse, mega tasse e più cazzate possibili, se necessario li terremo giorno e notte chiusi in Parlamento, perché l'Italia di tutto ha bisogno tranne che di nuove tasse - sottolinea - Questo è un governo che se la prende con gli operai, gli imprenditori, i lavoratori, le famiglie e la Lega darà battaglia giorno e notte se necessario. Guardate qua, bianco come questa neve, pulito, vorrei che tornasse il nostro Paese. Io ce la metto tutta, per il nostro paese e i nostri figli do tutto, se serve anche la vita", aggiunge Salvini mentre si avvicina a una cascina tra la neve che cade copiosa. In sottofondo, dall'interno della cascina, arrivano le note di un celebre motivo di Jovanotti. "Sentite? C'è Jovanotti, 'Viva la libertà' - dice il leader della Lega - nulla accade per caso...". 

"Al governo ormai si pestano come fabbri, Renzi contro Conte, Conte contro Di Maio, Di Maio contro tutto il mondo... Notizie di Zingaretti non ce ne sono, è sparito, l'hanno visto con gli orsi qui in Trentino. Avete fatto nascere un governo contro il popolo, contro il buonsenso, contro la democrazia e il rispetto della volontà popolare? Adesso dimostrate cosa sapete fare. Ma se gli italiani devono giudicare da questi due mesi... Che Dio ce ne scampi. E' un governo di incapaci, di traditori, venduti e incompetenti, persino i giornali ufficiali adesso iniziano ad avere dubbi" attacca Salvini.