Salvini, tweet sul suo orzaiolo: arriva la replica di Roberto Burioni

salvini-tweet-orzaiolo

Nella serata del 12 settembre Matteo Salvini ha mostrato in un tweet il motivo per cui negli ultimi giorni lo si è visto intervenire ai comizi indossando un paio di occhiali da sole: un piccolo orzaiolo. Nel suo messaggio, il leader della Lega ha inoltre fatto emergere alcuni ricordi d’infanzia sui vecchi rimedi che sua nonna usava somministrargli da bambino per curare gli orzaioli. Un dettaglio che non è sfuggito al professor Roberto Burioni, la cui risposta in merito non si è fatta attendere.

Salvini e il tweet sul suo orzaiolo

Nel messaggio, l’ex ministro dell’Interno rievoca la sua infanzia raccontando: “Per combattere l’orzaiolo la mia nonnina mi faceva impacchi di camomilla e a volte mi faceva pure guardare nella bottiglia dell’olio. E funzionava!!!”. Un rimando alle vecchie e care tradizioni popolari di una volta tanto care alla propaganda salviniana, come gli impacchi di camomilla o il guardare dentro una bottiglia d’olio dopo averci levato il tappo. Tutti rimedi senza alcun riscontro scientifico che però mantengono una valenza suggestiva data proprio dal loro legame con il nostro passato.

In riferimento all’orzaiolo di Matteo Salvini, molti commentatori del web avevano fatto un paragone con un altro illustre portatore di occhiali da sole. Quel Silvio Berlusconi che qualche anno fa fece il suo ingresso in Parlamento proprio con un paio di lenti fumé, allo scopo di proteggersi gli occhi dall’uveite di cui era affetto in quel periodo.

La risposta di Roberto Burioni

In risposta alle lodi di Salvini nei confronti dei rimedi di una volta è giunto però il professor Roberto Burioni, noto per la sua battaglia a favore dei vaccini e della ricerca scientifica. Su Twitter, Burioni ha infatti commentato smontando in maniera ironica le argomentazioni nostalgiche del leader leghista: “Salvo rarissime eccezioni l’orzaiolo guarisce spontaneamente quindi va bene qualunque cosa innocua, anche l’ascolto dei successi di Julio Iglesias”.