Salvini usa il caso Coronavirus contro il governo

salvini

L’epidemia del Coronavirus sta avendo effetti sul mondo intero: voli cancellati per la Cina, produzioni industriali sospese. Ma c’è chi dice che il nostro Paese non stia prendendo abbastanza sul serio il virus. A parlare è il leader della Lega Matteo Salvini, che chiede che il governo intervenga in Senato sul virus “che dalla Cina si sta diffondendo”.

Coronavirus, Salvini: Italia non si preoccupa

L’ex ministro dell’interno ha annunciato ai cronisti a Palazzo Madama che questa richiesta sarà presentata alla Conferenza dei capigruppo. “Al di là delle polemiche politiche, c’è tutto il mondo che si sta occupando e preoccupando del virus che dalla Cina si sta diffondendo e quindi chiediamo con urgenza che oggi stesso qualcuno a nome del governo venga in Aula a rassicurare gli italiani sul fatto che si sta facendo tutto il possibile e l’impossibile per evitare la diffusione anche in Italia di questo terribile virus”, afferma. Nonostante l’allarme mondiale sul virus “in Italia sembra che non sia cambiato nulla, c’è gente che va, gente che viene, gente che sbarca, gente che atterra, gente che decolla. Noi vorremmo che la popolazione fosse consapevole del fatto che tutti stanno controllando tutto”. Poi continua: “vedo che ci sono compagnie aeree che sospendono i voli, case automobilistiche e aziende alimentari che controllano, bloccano, sospendono e chiudono, tutti dicono che fanno qualcosa ma noi vorremmo che la popolazione italiana avesse a nome dei vertici del governo – fra un litigio e l’altro all’interno della maggioranza – rassicurazioni sul fatto che in Italia si sta controllando chiunque e si sta facendo qualunque cosa per evitare la diffusione del contagio”.