Salzano (SIMEST): giugno punto di svolta per imprese italiane

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 1 giu. (askanews) - "Giugno rappresenterà un punto di svolta per l'Italia" perché "le imprese potranno ritornare ad agire, pianificare e investire". Lo sostiene il presidente di SIMEST, società del gruppo Cdp, Pasquale Salzano su Logitude Magazine.

"Il commercio internazionale italiano sta tornando sulle catene di valore mondiali" e si registra "un forte aumento dell'export verso i principali mercati in particolare Stati Uniti e Asia, soprattutto la Cina", aggiunge Salzano sottolineando che il "sistema produttivo sembra pronto a confrontarsi con le sfide e a fronteggiare la potenziale fragilità delle catene di valore globali". Inoltre i dati più recenti "prevedono una crescita dell'export nel 2021 dell'8,2% e un ulteriore 5,7% nel 2022".

Le società "che vogliono competere all'estero o che vogliono esportare i loro prodotti su nuovi mercati possono trovare un importante alleato in Simest", spiega Salzano annunciando la prossima riapertura del desk dedicato ai finanziamenti per l'internazionalizzazione e l'export, "dopo una temporanea chiusura legata all'altissima richiesta nel 2020". Le richieste per il Fondo 394 ripartiranno il 3 giugno, infatti.

Queste risorse pubbliche saranno impiegate per "mantenere la competitività mondiale del Made in Italy in particolare su prodotti con alto valore aggiunto che integrino le sfide della digitalizzazione e della transizione ecologica", conclude il presidente di SIMEST.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli