Saman Abbas, il padre Shabbar: "È ancora viva".

Saman Abbas
Saman Abbas

Shabbar è il padre di Saman Abbas, la ragazza pakistana scomparsa da Novellara il 30 aprile 2021. L’uomo ha dichiarato dinanzi al giudice di Islamabad nel corso di un interrogatorio: “Mia figlia è viva”. Il padre della 18enne ha quindi affermato di non aver fatto alcun male alla figlia, al contrario della versione forntia dagli altri indagati. Shabbar Abbas è stato fermato il 16 novembre scorso dalla polizia del Punjab (India). Ancora latitante Nazia Shaheen, madre della giovane scomparsa. Marito e moglie sono accusati di aver ucciso Saman. È stato il giovane zio della 18enne, Danish Hasnain, a incastrare i due.

Saman Abbas: le confessioni dello zio Danish

Danish ha rivelato quanto accaduto il giorno della morte di sua nipote Saman indicando il luogo in cui il cadavere della ragazza sarebbe stato occultato. L’edificio in questione è un rudere abbandonato sito a Novellara, distante qualche centinaio di metri dall’abitazione degli Abbas.

Iniziate le operazioni di recupero dei resti

Sono stati individuati i presunti resti di Saman a due metri di profondità. Come informa FanPage lo scorso 23 novembre, dopo che la Corte d’Assise ha dato il suo consenso, gli addetti hanno iniziato le operazioni di recupero del corpo. I lavori potrebbero durare almeno quindici giorni.