Saman Abbas, la pm Lucia Musti: “Forse il corpo non lo troveremo mai”

·1 minuto per la lettura
saman abbas lucia musti
saman abbas lucia musti

A distanza di mesi dalla scomparsa di Saman Abbas, la ragazza pachistana di cui si sospetta l’omicidio da parte della famiglia, il suo corpo non è ancora stato trovato: secondo la pm Lucia Musti, magistrato della procura generale di Bologna, forse non rinverrà mai.

Lucia Musti su Saman Abbas

La dichiarazione è giunta nel corso di un incontro dedicato alla violenza sulle donne in cui la donna ha parlato anche del (presunto) femminicidio della diciottenne di cui non si hanno più notizie dal 30 aprile 2021. “Forse il corpo di Saman non lo troveremo mai o magari lo troveremo tra anni e anni“, ha evidenziato.

Secondo la procura di Reggio Emilia che sta indagando sulla scomparsa della giovane, che si ritiene sia stata uccisa dallo zio, il corpo potrebbe dunque non ricomparire mai. Da mesi le ricerche proseguono infatti senza risultati e la zona dove lavorava la famiglia di Saman, in cui dal primo momento si è ipotizzato potesse essere stato occultato il cadavere, è stata più volte setacciata senza che vi venisse trovato nulla.

Lucia Musti su Saman Abbas: nuova udienza il 5 gennaio

Per quanto riguarda il fronte giudiziario, dopo l’arresto in Francia di uno dei due cugini di Saman poi estradato in Italia, si attende la decisione della Corte d’Appello francese nell’udienza fissata il 5 gennaio 2022. Il giudice dovrà pronunciarsi sull’estradizione di Danish Hasnain, lo zio di arrestato a Parigi su cui pesa l’accusa di aver organizzato e poi eseguito l’omicidio della nipote.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli