Sambri: "La variante Delta plus ha un'infettività 15% superiore alla Delta"

·1 minuto per la lettura
Vittorio Sambri
Vittorio Sambri

Il direttore dell’Unità Operativa Microbiologia del Laboratorio Unico di Pievesistina dell’Ausl Romagna, Vittorio Sambri, torna a parlare della variante Delta plus, e mette in guardia gli italiani.

Variante Delta plus: le parole di Sambri sul virus

Sambri, intervstato da Rai 3 ha parlato dell’emergenza coronavirus in merito al nuovo aumento dei contagi che si sta verificando in Italia: “Il virus continuerà a circolare. Che si tratti della variante A.Y.4.2 o di qualche altro virus della variante Delta. L’aumento del numero dei casi me lo spiego solamente con il fatto che abbiamo un virus nuovo.”

Variante Delta plus: perché è più temibile della Delta

Il microbiologo non ha dubbi riguardo alla pericolosità della Delta plus: “Tra i vari lineaggi che sono emersi ultimamente della variante Delta, il più rappresentativo in termini di numeri è la Y.4. Da questa è nata un sotto lineaggio che si chiama A.Y.4.2, identificata anche come Delta Plus, che sta dimostrando un’infettività sicuramente superiore al Delta classico. L’infettività e la trasmissività sarebbe superiore fino al 15% rispetto al virus”.

Variante Delta plus: l’importanza dei vaccini

Sambri si esprime anche sull’importanza di vaccinarsi, per proteggersi anche da questa nuova variante e lancia un appello agli italiani: “I vaccini proteggono nei confronti della malattia di grado moderato e severo. Il rischio di finire in ospedale o terapia intensiva in un soggetto non vaccinato è da 15 a 25 volte superiore alla persona vaccinata“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli