Samira El Attar, localizzato in Spagna il marito della donna scomparsa

samira el attar scomparsa marito

È stato localizzato in Spagna Mohamed Barbri, il marito di Samira El Attar, la donna scomparsa a novembre da Stanghella. L’uomo, indagato per omicidio e occultamento di cadavere, era irrintracciabile a partire dal primo giorno del 2020. Secondo quanto ha riferito la redazione di Quarto Grado, Mohamed avrebbe telefonato al cugino in Italia da Barcellona, mandando a monte la sua fuga per evitare le indagini. Pochi giorni fa, inoltre, era stato proprio l’uomo a far rinvenire alcuni oggetti personali di Samira vicino alla sua casa.

Samira El Attar scomparsa

Samira El Attar è scomparsa nel novembre 2019, ma il marito Mohames Barbri, principale indagato del caso, è stato rintracciato in Spagna. L’uomo avrebbe chiamato da Barcellona all’Italia e avrebbe dunque rivelato la sua posizione. Inoltre, il 1 gennaio 2020 si era allontanato in bicicletta e non era rintracciabile da 24 ore. Alcune settimane fa, però, gli inquirenti avevano trovato molto vicino a casa alcuni oggetti personali di Samira. Tra le altre cose sono stati ritrovati una scarpa nera, la catenina che portava al collo e un portachiavi. Da quanto emerge, sarebbe stato proprio Barbri a consegnare ai carabinieri questi oggetti.

A pochi giorni fa risale, inoltre, la denuncia di Malika, la suocera di Mohamed. Quest’ultima avrebbe riferito che tra Samira e il marito c’era un rapporto di grande gelosia e la donna era ormai stanca di vivere con lui. Inoltre, Samira temeva per la sua salute. A sei mesi dalla scomparsa la figlioletta della coppia era stata ricoverata in ospedale dopo aver ingerito una bevanda drogata dai farmaci. Secondo Samira, quel tè era destinato a lei.