Samsung, maxi tassa di succesione degli eredi sfiora 9 mld euro

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 28 apr. (askanews) - Costeranno poco meno di 9 miliardi di euro - 12.000 miliardi di won coreani - le tasse di successione degli eredi del gruppo Samsung, dopo la scomparsa, lo scorso ottobre del patriarca Lee Kun-hee. A fare i calcoli è stata la stessa famiglia, a cui le autorità fiscali avevano concesso sei mesi di tempo per effettuare queste valutazioni.

Secondo quanto riporta il Financial Times, gli stessi eredi hanno puntualizzato che la cifra a cui sono arrivati equivale a un multiplo di tre o quatto volte tutto quanto incassato lo Stato della Corea del Sud in tasse di successione lo scorso anno.

Il pagamento di questa immensa tassa di successione richiederà 5 anni e avverrà in sei tranche. Ma gli eredi di Samsung hanno voluto spingersi oltre: doneranno milioni di euro per le cure sui tumori infantili, le ricerche sui vaccini e i trattamenti ospedalieri delle malattie infettive.

Infine, la gigantesca collezione di opere d'arte del magnate - oltre 23mila pezzi tra cui quadri di Monet, Picasso e Dalì, oltre che di celebri artisti coreani - verrà donata ai musei nazionali.