Samugheo primo comune sardo BUL del Cluster C e D

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 1 apr. (askanews) - Collaudato con Banda Ultralarga il primo comune BUL del cluster C&D, Samugheo in Sardegna, grazie a al progetto del MiSe, realizzato da Infratel Italia e EDS Infrastrutture S.p.A. Soddisfazione è stata espressa da Basilio Patta:

"Questo traguardo - ha affermato il sindaco Patta - ha permesso di incentivare le politiche dell'Amministrazione tese alla digitalizzazione dei processi amministrativi e degli uffici, anche con l'obiettivo di avvicinare l'ente ai cittadini, a cui si offrono vari servizi: la rete free, la app Municipium, i servizi bibliotecari (internet gratuito e attraverso la piattaforma MLOL accesso alle risorse multimediali del Sistema Bibliotecario del Barigadu)".

Sono 2.650 i comuni, insieme ad alcune aree rurali, che rientrano nel Cluster C delle aree bianche non coperte da reti a più di 30 Mbps. Vi risiedono circa 15,7 milioni di persone (il 25% della popolazione). Il cluster D Ingloba i restanti 4.300 comuni circa, soprattutto al Sud, incluse alcune aree rurali. Riguarda il 15% della popolazione". In queste tipologie di zone l'intervento pubblico, realizzato da Infratel Italia realizzato da Infratel Italia e finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico e dalle Regioni/Provincia autonoma di Trento è fondamentale per eliminare il digital divide.

Tornando a Samugheo, l'arrivo della banda ultralarga è stato salutato come una possibilità nuova di sviluppo e di scambi per il territorio per le sue imprese e per tutto il sistema socioeconomico e culturale. Tra le tante ricchezze paesaggistiche, storiche ed archeologiche, il borgo infatti custodisce anche un patrimonio immateriale molto ricco: il ballo, la lingua sarda, le feste religiose, tanti saperi come l'arte del pane, dell'intaglio del legno, del ferro battuto, della viticoltura, dell'allevamento e della macellazione, la cucina tradizionale. Si è mantenuta la memoria, l'uso e il confezionamento dell'abbigliamento locale e delle maschere carnevalesche, s'Urtzu e is Mamutzones. Importanti le manifestazioni di "A Maimone", rassegna di maschere tradizionali provenienti da tutta la Sardegna con ospiti esterni, il Carnevale estivo e la Sagra del Pane, nata per valorizzare l'importante cultura del pane.