A San Giorgio Maggiore festival cultura gastronomica NutriMenti -2-

Red/Apa

Roma, 17 set. (askanews) - In una dimensione di incontro tra linguaggi e discipline diverse, la musica sarà parte essenziale del Festival con SESTO SENSO a cura di Luca Damiani, musicologo, scrittore e conduttore di Sei Gradi trasmissione culto di Rai Radio 3. Sarà lui a condurre i partecipanti in un viaggio ideale che unisce brani musicali interpretati da Claudio Farinone, chitarrista, autore e conduttore della Radio Svizzera Italiana, e grandi vini proposti in degustazione guidata.

Il programma di domenica 27 ottobre avrà inizio con un focus sulla comunicazione alimentare: SCRIVERE CON SENSO. Il "discorso del cibo" oltre le prassi della stampa di settore sarà oggetto del confronto tra Daniele Cassandro, Redattore di Internazionale e Curatore del numero speciale Menù e Massimiliano Borgia, Direttore del Festival di Giornalismo Alimentare di Torino.

Nel novantesimo anniversario de La Cucina Italiana e a pochi mesi dal bicentenario della nascita di Pellegrino Artusi, la tavola rotonda …E L'ARTE DI MANGIAR BENE indagherà la cucina di casa come "rivoluzione possibile del cibo quotidiano". Alle ore 15 si confronteranno sulla cucina domestica Alberto Capatti, storico della gastronomia , Maddalena Fossati Dondero, Direttrice de La Cucina Italiana, Laila Tentoni, Presidente di Casa Artusi, Massimiliano Borgia, Direttore Festival del Giornalismo Alimentare di Torino e Aldo Colonetti, filosofo e storico del design.

A chiudere il Festival sarà un dialogo con Annalisa Metta, Architetto del paesaggio e Docente del Dipartimento di Architettura dell' Università Roma Tre. In TERRA, VINO E PAESAGGIO il racconto di quattro affascinanti paesaggi agrari sarà abbinato alla degustazione di altrettanti capolavori enologici selezionati dalla Redazione della Guida Oro I Vini di Veronelli.

Sabato 26 e domenica 27 ottobre, inoltre, dalle ore 11 alle ore 17, il Cenacolo Palladiano di Fondazione Giorgio Cini ospiterà il Sensorium dell' Alta Scuola Veronelli, banco d'assaggio che riunisce un'ampia rappresentanza di eccellenze vitivinicole. Gli ospiti potranno vivere l'emozione di degustare nel magnifico refettorio progettato da Andrea Palladio, al cospetto della riproduzione de Le Nozze di Cana, capolavoro di Paolo Veronese oggi custodito al Louvre.