San Valentino: boom di prenotazioni investigatori privati, nel mirino amanti turnisti

·1 minuto per la lettura
San Valentino: boom di prenotazioni investigatori privati, nel mirino amanti turnisti
San Valentino: boom di prenotazioni investigatori privati, nel mirino amanti turnisti

Roma, 11 feb. (Adnkronos) – Boom di prenotazioni di investigatori privati a San Valentino. Nel mirino degli 007 gli amanti clandestini turnisti. "Da oltre una settimana abbiamo ricevuto richieste più che raddoppiate dai nostri clienti fidelizzati a seguire i loro partner" in occasione della festa degli innamorati. "I servizi del personale sono già stati assegnati". Lo rivela all'Adnkronos Paolo Carbone, della Toni Ponzi Investigazioni di Roma, agenzia operativa dal 1961, sorpreso dall'enorme richiesta di pedinamenti perché tradire a San Valentino è "complicatissimo, tanto più che quest'anno cade di domenica e le scuse della partita di calcetto o del lavoro non reggono. Ma per i 'turnisti' – rimarca – è tutt'altra storia".

La festa degli innamorati non è infatti "la festa degli amanti, che di solito si incontrano il giorno prima o quello dopo"; né è il giorno in cui ci si inventano scuse, "perché desterebbero troppi sospetti". E' una ricorrenza che lascia margini di manovra soprattutto a "chi ha un lavoro che consente di sfruttare turnazioni o trasferte, anche perché statisticamente l'amante è quasi sempre un collega", spiega Carbone.

E le altre categorie? "Chi ha una doppia vita fa fatica a gestire San Valentino. Può tradire con i regali nascosti per l'amante invece che per la compagna, ma attenzione ai pacchetti lasciati nella giacca – avverte l'investigatore – Con incontri fissati il giorno prima o quello dopo. O con due ore ritagliate di straforo per evadere ed incontrarsi. Anche perché – conclude – di solito il coltello dalla parte del manico lo ha l'amante, che può ricattare, dicendo non mi trascurare!". E questo potrebbe trasformarsi in problema.