Sandra Milo: “La telefonata arrivò da un ufficio di ventisei donne”

sandra milo

Correva l’anno 1990, quando Sandra Milo fu protagonista di uno scherzo telefonico che ha segnato la storia della televisione italiana. Nel corso della trasmissione Rai, L’amore è una cosa meravigliosa, una spettatrice chiamò in studio per dire alla conduttrice che il figlio Ciro aveva avuto un incidente. In realtà si trattava di uno scherzo di pessimo gusto.

Sandra Milo e la telefonata sul figlio Ciro

“Che ci fai lì? Tuo figlio ha avuto un incidente ed è ricoverato in ospedale. È gravissimo”, disse una voce femminine al telefono, rivolgendosi a Sandra Milo. Una telefonata che scatenò, ovviamente, la reazione della nota attrice e conduttrice che decise di correre via dallo studio disperata urlando il nome del figlio Ciro. Fortunatamente il figlio di Sandra Milo non aveva avuto alcun tipo di incidente, ma la conduttrice, colta da malore dopo la telefonata, ebbe bisogno di alcuni giorni di pausa per riprendersi dallo choc.

Proprio su questo scherzo di pessimo gusto è tornata a parlare la stessa conduttrice ai microfoni de I Lunatici di Rai Radio2. A tal proposito Sandra Milo ha spiegato di avere scoperto da dove sarebbe partita la telefonata. “Fu scoperto che a fare quella telefonata era una donna che lavorava in Via del Corso. La telefonata arrivò da un ufficio dove lavoravano ventisei donne. Tutte negarono. Ho pensato che quello scherzo fu fatto da una donna che viveva all’oscuro, che mai è riuscita ad affacciarsi alle luci della ribalta e per una volta ha pensato di sentirsi potente, di scombinare l’ordine delle cose. Non sono mai riuscita ad odiarla, ho cercato di capire la sua voglia di essere protagonista per una volta…”.