Sanfilippo: "Ricevo minacce di morte, Salvini risponderà in tribunale"

webinfo@adnkronos.com

"Ricevo valanghe di minacce, anche di morte. Ne risponderà, il signor Salvini. Ovviamente in Tribunale". E' un passaggio del post che Fabio Sanfilippo, caporedattore di Radio 1 Rai, ha pubblicato su Facebook. "La reazione scomposta del signor Salvini e dei suoi dimostra che il mio personale e iperbolico post, al netto della caduta di stile sul citare la figlia di cui ho fatto peraltro pubblica ammenda, deve aver toccato nervi scoperti", scrive Sanfilippo, facendo riferimento al post di alcuni giorni fa nel quale comparivano le parole, indirizzate al leader leghista, "tempo tre mesi e ti spari" 

"Tipo che dopo essersi "messo fuori gioco" da solo, la Lega perde consensi ma soprattutto che il signor Salvini rischia di perdere il controllo del suo partito", aggiunge Sanfilippo. "Egli continua a insultarmi - citando ovviamente i familiari, prima li ostentava sui social - in tv, sui giornali, nei comizi. Incitando i suoi all'odio nei miei confronti. Ricevo valanghe di minacce, anche di morte. Ne risponderà, il signor Salvini. Ovviamente in Tribunale. Peace and love", conclude.