Sanit, Az. Osp. Padova: reimpianto mano destra di un 64enne

Bnz

Padova, 17 giu. (askanews) - stata sciolta la prognosi del delicatissimo intervento su un uomo di 64 anni. Dopo oltre 50 giorni ha ripreso la vitalit della mano riattaccata, con progressiva mobilizzazione attiva delle dita.

L'eccezionale intervento chirurgico stato effettuato in simultanea da 2 equipes dell'Unit Operativa Complessa di Chirurgia Plastica insieme ad un team multidisciplinare con Ortopedici, Anestesisti e personale Infermieristico altamente specializzato dell'Azienda Ospedale/Universit di Padova.

Il grave trauma ha coinvolto in un pomeriggio di fine aprile, durante l'emergenza Covid, un uomo di 64 anni, pensionato che vive in Veneto. Stava utilizzando uno spaccalegna, quando accidentalmente si procurato l'amputazione completa della mano destra a livello distale dell'avambraccio.

Soccorso da conoscenti, il pensionato con estrema lucidit, portando con s il segmento amputato, la mano, ha raggiunto con mezzi propri il Pronto Soccorso di Mirano. Qui, una volta stabilizzato il sanguinamento e dopo aver avviato le procedure diagnostiche per escludere la positivit alla SARS-COV2, stato organizzato il trasferimento immediato presso la Chirurgia Plastica dell'Azienda Ospedaliera di Padova con l'ambulanza del 118, seguendo strettamente i protocolli e le linee guida ufficiali della Societ italiana di Chirurgia della Mano.