Sanità, da Lombardia Casa di comunità nella Bergamasca da 2,5 mln

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 22 lug. (askanews) - Investimenti per un totale di 2 milioni e 453.000 euro sono stati destinati dalla Regione Lombardia alla Casa di Comunità di Sant'Omobono Terme, in provincia di Bergamo. La struttura servirà in particolare le aree di Almé, Villa D'Almè, Almenno San Bartolomeo, Paladina e Valbrembo. Oltre 52.000 abitanti e 21 Comuni. È presente un'équipe composta da medici di base, infermieri di comunità, assistenti sociali e associazioni di volontariato. La struttura, alla base della nuova rete di medicina del territorio concepita con la riforma del sistema sanitario regionale, è stata inaugurata dalla vicepresidente di Regione Lombardia e assessore al Welfare, Letizia Moratti, insieme all'assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile Claudia Maria Terzi.

Questi i servizi presenti all'interno della Casa di Comunità: Scelta e revoca, Cup, Infermiere di famiglia e di comunità, 27 medici di medicina generale, 5 pediatri di libera scelta. Operativo anche il Punto unico di accesso, infermieri del territorio, assistenti sociali dell'ASST Papa Giovanni, assistenti sociali dei servizi sociali comunali e associazioni di volontariato. All'interno della Casa è disponibile un servizio di assistenza domiciliare di livello base, presso la sala equipe è operativa una postazione per teleconsulto che permette il collegamento a distanza con gli specialisti. Ed ancora un ambulatorio neuropsicologico e attività di gruppo per anziani e caregiver.

"Un punto di riferimento per la Valle Imagna - ha detto la vicepresidente Letizia Moratti - questa Casa di Comunità, la seconda dell'Asst Papa Giovanni XXIII. In tutto abbiamo investito 10 milioni di euro per 6 Case con un cronoprogramma ben definito. E si aggiungerà anche un ospedale di Comunità. Sono inoltre disponibili circa 7 milioni di euro l'acquisto di apparecchiature moderne". "Nelle azioni di Regione Lombardia - ha commentato l'assessore Terzi - il rilancio delle valli non può prescindere dal ruolo delle infrastrutture e dei trasporti. Le Case di Comunità sono infatti un importante presidio per la sanità territoriale e per migliorarne l'accessibilità".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli