Sanità, da Regione Lombardia 288 mln per nuove assunzioni

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 2 ago. (askanews) - Nuove assunzioni del personale sanitario. Risorse per i medici di medicina generale (MMG), per l'abbattimento delle liste d'attesa, per l'assistenza domiciliare integrata (Adi), per le Usca (Unità Speciali di Continuità Assistenziale), per il potenziamento della sanità territoriale e per le esenzioni a favore dei pazienti Covid. Questi i punti cardine del nuovo investimento da circa 288 milioni di euro approvato dalla Giunta regionale della Lombardia, su proposta della vicepresidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti, per potenziare e rendere sempre più efficiente il sistema sanitario lombardo.

Gli stanziamenti sono stati decisi in base all'assestamento del fondo sanitario: risorse in parte di provenienza ministeriale e in parte derivanti da accantonamenti che vengono reinvestiti in settori strategici della sanità lombarda. "L'assestamento del fondo sanitario - ha commentato la vicepresidente e assessore al Welfare - ci permette di mettere a disposizione risorse 'fresche' in alcune 'voci' strategiche e di grande attualità nell'organizzazione del nostro welfare, nelle risposte ai cittadini e nella migliore messa a terra possibile della nostra riforma della sanità regionale. Con una attenzione particolare al sostegno dei Medici di Medicina Generale e a potenziamento delle attività rivolte al recupero delle liste di attesa".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli