Sanità, Fnomceo: il "sorpasso" delle donne? In medicina c'è già stato -3-

Cro-Mpd

Roma, 4 mar. (askanews) - I Consigli degli Ordini, invece, sono sempre più declinati al femminile e aumentano anche le donne ai loro vertici: sono attualmente undici le Presidenti d'Ordine, cinque le Presidenti delle Commissioni Albo Odontoiatri, molte le Vicepresidenti e le Segretarie generali. In concomitanza ad ogni Consiglio nazionale, le Presidenti d'Ordine e Cao si riuniscono in un Tavolo, coordinato da Anna Maria Calcagni, Presidente dell'Omceo di Fermo. È invece Maria Erminia Bottiglieri, Presidente dell'Omceo Caserta, a coordinare il Gruppo di Lavoro Area Professione della Fnomceo. Tra le tematiche seguite, anche quelle della femminilizzazione.

Molte di meno, ma in forte crescita, le Odontoiatre, che con le loro 17198 iscritte contro i 45700 colleghi uomini (contiamo in questi numeri anche gli iscritti a entrambi gli albi, che sono cioè medici e odontoiatri ma che in prevalenza esercitano la professione odontoiatrica) costituiscono il 27% dei dentisti italiani. Qui il dato eclatante è proprio il loro aumento, molto più rapido rispetto a quanto avviene tra i medici: solo l'anno scorso erano infatti il 26%. E nelle fasce d'età più giovani, già si registra una sostanziale parità.