Sanità, Fnopi bene Consulta professioni e iniziative contro violenza

Cro-Mpd

Roma, 16 gen. (askanews) -"La Consulta delle professioni sanitarie e sociosanitarie che si è insediata oggi al ministero della Salute per iniziativa del ministro Roberto Speranza, avrà come tema immediato di riflessione il ruolo delle Federazioni nella loro veste di enti sussidiari dello Stato, per essere di supporto alle politiche dell'assistenza mantenendo per ogni Federazione la piena titolarità della propria politica professionale".

Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini delle professioni infermieristiche (FNOPI) che rappresenta oltre 450mila infermieri, commenta le due riunioni che al ministero della Salute hanno dato il via alla Consulta delle professioni sociosanitarie e all'Osservatorio contro la violenza sugli operatori sanitari.

"Un'iniziativa - prosegue Mangiacavalli - che da subito ha dato il senso dell'attenzione del ministro alla politica professionale e che è partita nel giusto verso di definire con chiarezza il ruolo degli ordini dopo la legge 3/2018 (regolamenti, mandati, ecc) e la necessità di lavorare su tre tracce fondamentali illustrate dal ministro, utili allo sviluppo del Servizio sanitario nazionale: rivedere i modelli di programmazione economica, il rapporto ospedale territorio e dare impulso alla sanità digitale".

"Altro tema rilevante su cui le professioni lavoreranno insieme - ha aggiunto - è quello trasversale della formazione. Si tratta di argomenti che la FNOPI condivide e sui quali anzi sottolinea la necessità di massima integrazione, soprattutto per quanto riguarda la gestione e le opportunità rispetto alla sanità digitale e alle interconnessioni tra professioni in un quadro di reale multidisciplinarietà".(Segue)