Sanità: intergruppo parlamentare, 'su anziani avviare cambiamento culturale'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 27 apr. (Adnkronos) – Gli anziani come leva del sistema sociale ed economico. Non un costo, insomma, ma, piuttosto, un’opportunità per la nostra società. È quanto emerso oggi dalla terza riunione dell’Intergruppo parlamentare per tutelare la longevità voluto dal vicepresidente del Senato, Paola Taverna, che ha presieduto l’incontro a cui hanno dato il proprio contributo il sottosegretario all’Istruzione, Barbara Floridia, Francesco Florenzano, presidente di Upter e il professor Francesco Saverio Mennini, Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Il ministro all’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha portato il suo contributo con un videomessaggio.

“Dall’incontro- spiega Taverna – è emerso come sia importante educare la coscienza collettiva alla centralità degli anziani nella nostra società. Si tratta di far comprendere come tutta la comunità possa giovare nel riconoscere e valorizzare le potenzialità che può esprimere questa crescente fascia della popolazione. Una platea di persone sempre più attive dal punto di vista sociale, culturale ed economico. È urgente, anche alla luce del processo demografico in corso nel nostro Paese, avviare un cambiamento culturale attraverso il quale la longevità potrà essere riconosciuta come un'opportunità, magari proprio la leva su cui avviare la ricostruzione complessiva del nostro Paese”.

“Ritengo fondamentale puntare l’attenzione sui longevi – dice Floridia – perché rappresentano non solo la memoria della nostra società ma anche la vita del nostro presente. Sono le radici della comunità ma devono essere anche parte attiva e dinamica. In tutte le società del passato il ‘senex’ era una figura di riferimento e arricchente della società stessa e, in un mondo quello attuale caratterizzato dalla velocità e dal consumare le esperienze, lo abbiamo dimenticato”.