Sanità: in Italia 386 casi di West Nile e 22 morti, dati in aumento

featured 1643824
featured 1643824

Roma, 1 set. (Adnkronos Salute) – Continua crescere il numero di casi nell'uomo di infezione da West Nile virus nell’ultima settimana di sorveglianza. Secondo il report dell'Istituto superiore di sanità, dall’inizio di giugno 2022 sono 386 i casi confermati (erano 301 nell’ultimo bollettino) in Italia, mentre sono 22 i decessi notificati: 13 in Veneto, 4 in Piemonte, 3 in Lombardia e 2 in Emilia- Romagna.

Sul totale dei casi, 192 si sono manifestati nella forma neuro-invasiva (23 in Piemonte, 14 in Lombardia, 100 in Veneto, 4 in Friuli-Venezia Giulia, 46 in Emilia- Romagna, 3 in Toscana, 2 in Sardegna), 61 casi identificati in donatori di sangue (6 Piemonte, 17 Lombardia, 24 Veneto, 13 Emilia-Romagna, 1 non indicato), 127 casi di febbre (1 Piemonte, 9 Lombardia, 106 Veneto, 8 Friuli-Venezia Giulia, 2 Emilia-Romagna, 1 caso importato dalla Spagna) e 6 casi sintomatici (1 Lombardia, 4 Veneto, 1 Friuli-Venezia Giulia).

Nello stesso periodo sono stati segnalati 4 casi confermati di Usutu virus, 3 in donatori di sangue (2 in Friuli- Venezia Giulia, 1 in Piemonte) e 1 caso di febbre (1 in Emilia- Romagna).