Sanità Lazio, Lombardi (M5S): ospedale CTO, Zingaretti sfila...

Bet

Roma, 21 gen. (askanews) - "Abbiamo letto i comunicati stampa della terza inaugurazione del CTO di Roma da parte di Nicola Zingaretti e dell'assessore alla sanità D'Amato avvenuta poco fa: una inaugurazione non si nega a nessuno, vero Presidente? Peccato che la situazione che mi segnalano al CTO sia ben diversa da quella che Zingaretti vorrebbe far passare: manca il minimo indispensabile per la cura dei pazienti!". Così su Facebook Roberta Lombardi, capogruppo M5S al Consiglio regionale del Lazio, che in un lungo post affronta il tema. "Ecco com'è la situazione: mancano guanti, cateteri e materiali monouso. Non solo: al personale sanitario arriverebbero persino disposizioni perché ne vengano usati il minimo possibile. E ancora: biancheria insufficiente per i pazienti, divise pulite per operatori e personale medico consegnate puntualmente in ritardo. Manca, insomma, l'ABC per garantire condizioni dignitose per i lavoratori e per la tutela del diritto alla salute dei cittadini" sottolinea. Per Lombardi il governatore fa "una bella passerella. Chi lavora ogni giorno negli ospedali e nelle strutture sanitarie della nostra Regione deve essere messo nelle condizioni di avere gli strumenti per poter svolgere la propria professione ed essere al servizio della salute dei cittadini. Visto che si vorrebbe fare del CTO un centro di eccellenza, cosa che ovviamente tutti auspichiamo si realizzi, si potrebbe pensare, ad esempio, di partire dalle basi: la sanità del Lazio ha bisogno di amministratori che abbiano davvero a cuore la dignità dei lavoratori e delle persone e che non trattino i servizi pubblici essenziali come dei numeri, degli elenchi da spuntare o, peggio ancora, come pretesto di propaganda" conclude Lombardi.