Sanità Lazio, Manzella: fine commissariamento occasione sviluppo

Bet

Roma, 31 lug. (askanews) - "Il raggiungimento delle condizioni per l'uscita dal commissariamento della sanità nel Lazio rappresenta un risultato di grande importanza: arriva alla fine di un processo che dura da anni e che ha visto il combinarsi di attenzione alla situazione finanziaria e qualità dell'assistenza, con le prestazioni garantite dai Lea passate da 156 a 180 nel corso degli ultimi anni. È un risultato importante in sé e che apre una prospettiva di sviluppo di grande interesse. Il Lazio è terra di impresa e molta impresa, spesso innovativa, è legata al mondo della Sanità". Così l'assessore allo Sviluppo Economico della Regione Lazio Gian Paolo Manzella a margine della riunione straordinaria del consiglio regionale sulla sanità. "Stiamo già lavorando per sostenere questo settore, e il bando 'Scienze della vita' con 27 milioni di contributi erogati ne è un esempio, e questo lavoro di risanamento e qualità dei servizi ci spinge in questa direzione. È una pagina che porterà con sé impresa, lavoro, innovazione e ricerca".