Sanità Lazio, Simeone (FI): potenziare l'ospedale di Fondi

Bet

Roma, 3 giu. (askanews) - "Condivido pienamente la richiesta di un incontro urgente con Asl e Regione Lazio inoltrata dal vicesindaco di Fondi Beniamino Maschietto relativamente ad un potenziamento della struttura ospedaliera San Giovanni di Dio. Vale la pena di ricordare che già cinque anni fa oltre mille cittadini fondani nel corso di una manifestazione davanti alla sede della Regione Lazio chiesero un impegno vero al presidente Zingaretti nei confronti dell'ospedale". Così in una nota Giuseppe Simeone, capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale del Lazio e presidente della commissione Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare.

"Il governatore ci assicurò sulla volontà di portare avanti diversi interventi per migliorare la qualità dell'offerta sanitaria del presidio. In questi anni - spiega - qualcosa si è riusciti ad attuare. E' stata certamente data una nuova centralità all'ospedale di Fondi, che può rivendicare un ruolo essenziale nel servizio di Ostetricia e Ginecologia, svolgendo una funzione di cerniera indispensabile per la rete perinatale della provincia, insieme agli altri due ospedali di Latina e Formia", prosegue.

"L'amministrazione regionale in particolare si è assunta un impegno finanziario per l'adeguamento delle sale travaglio, il blocco parto, le degenze ed il nido. Purtroppo però permangono troppe criticità. Siamo in attesa dei provvedimenti riguardanti il potenziamento di una serie di servizi: il Week Surgery, la Medicina generale, il miglioramento sismico della struttura, l'ambulatorio del Distretto. Come altri interventi sono necessari: penso al potenziamento del Pronto Soccorso e di tutti i servizi annessi e di supporto, quali laboratorio analisi, diagnostica per immagini, cardiologia, l'adeguamento e miglioramento dell'endoscopia digestiva, il ripristino dei 4 posti di terapia intensiva. Per non parlare del non più rinviabile rafforzamento del personale sanitario in termini di aumento della dotazione organica. Insomma urge una rivisitazione dell'ospedale per completare il suo rilancio. Comprendo i ritardi scaturiti dall'emergenza Covid, ma adesso è venuto il momento di agire. Per l'amministrazione Zingaretti è ora di passare dalle parole ai fatti. Ci auguriamo che le promesse e le rassicurazioni del passato possano presto tradursi in risposte adeguate e atti concreti per gli utenti di Fondi", conclude Simeone.