Sanità Lazio: Zingaretti alla Pisana ricorda Mattia Torre

Bet

Roma, 31 lug. (askanews) - "Voglio rivolgere un pensiero, a questo proposito, a Mattia Torre, un bravissimo autore e scrittore scomparso da poco, che nella serie Rai "La vita verticale" ha mostrato una faccia che appare raramente della nostra sanità: quella fatta di persone di straordinaria capacità e amore per il proprio lavoro". Parole del presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, parlando ai consiglieri regionali riuniti alla Pisana per la seduta straordinaria sulla situazione della sanità alla luce del tavolo tecnico che si è riunito ieri pomeriggio al Mef. "Mattia Torre ha raccontato la sua esperienza con la malattia. Era stato preso in cura da un grande ospedale pubblico romano, dove ha trovato, oltre a cure gratuite di altissimo livello, "tenerezza e solidarietà", per citare le sue parole; medici innamorati del loro lavoro e pieni di umanità. In un'intervista, Torre ha voluto ricordare anche gli infermieri: "la loro categoria - ci ha ricordato - è il motore della sanità italiana, fanno un lavoro fondamentale, sottopagato, faticosissimo". Aveva ragione Mattia Torre, e lo voglio ringraziare, perché credo che questa sua rappresentazione restituisca l'onore che merita alla sanità pubblica italiana, alle donne e agli uomini che la fanno funzionare".