Sanità Lombardia, Lega: manovra record da 200 milioni

Mda

Milano, 17 dic. (askanews) - "In questa manovra della finanziaria lombarda stanziamo l'investimento più alto della storia di Regione Lombardia, e in generale tra le Regioni italiane, relativa agli investimenti sanitari. Andiamo infatti ad aggiungere ai cento milioni, già presenti nel Bilancio di previsione, un ulteriore fondo di 200 milioni di euro. Grazie all'emendamento della Lega e quindi della maggioranza di governo di Regione Lombardia". Così Emanuele Monti (Lega), Presidente della III Commissione Sanità e Politiche Sociali, sull'emendamento presentato dal Gruppo Lega al pdl 102 "Bilancio di previsione 2020-2022", che prevede lo stanziamento di 200 milioni di euro per gli investimenti sanitari.

"Queste sono risorse proprie del bilancio regionale, risorse che abbiamo recuperato grazie alla capacità di fare economia nei conti pubblici ed efficientando la spesa pubblica regionale - ha affermato Monti - sono 200 milioni di euro che serviranno ad investire in tutte le province lombarde al fine di acquisire la più alta tecnologia, intendendo con questo l'acquisto di acceleratori lineari e tac 3 tesla, per rafforzare le nostre strutture di eccellenza, dotandole delle tecnologie più moderne, per diminuire i tempi di attesa delle prestazioni".

"Questo investimento servirà anche per rafforzare il patrimonio immobiliare nel quale trovano posto molte delle nostre strutture, così da velocizzare la creazione di ospedali di comunità sul territorio capaci di erogare servizi vicini ai cittadini. A questa manovra da record, nel 2020 si aggiungeranno i fondi nazionali, così da mettere le basi per un anno di grande potenziamento della Sanità lombarda", ha sottolineato il Presidente della Commissione.