Sanità Lombardia, Pd: riforma Maroni in scadenza, correggiamola

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 17 dic. (askanews) - "La sperimentazione della riforma sanitaria regionale del 2015, voluta dalla precedente giunta leghista, scade in questi giorni. I mesi di pandemia hanno chiaramente dimostrato le falle di quella legge e, in generale, di un'impostazione della sanità lombarda in vigore da diversi anni. Ora è il momento di avviare ufficialmente il cantiere di una riforma vera nella quale in Consiglio regionale e in commissione Sanità deve aprirsi una discussione profonda e senza sconti". Lo dichiarano per il Pd lombardo il segretario regionale Vinicio Peluffo e il capogruppo in Regione Fabio Pizzul.

"Da alcune settimane - proseguono i due esponenti dem in una nota - il progetto del Partito Democratico è già sul tavolo, aperto ai contributi e al confronto di tutti e vogliamo portare quanto prima la discussione nelle sedi decidenti. Le storture che hanno aggravato gli effetti del Covid in Lombardia, come lo smantellamento della medicina territoriale e una gestione non ben coordinata tra i diversi comparti del sistema, devono essere finalmente superati, per il bene dei lombardi".