Sanità, Lorenzin: maxi-ordine professioni, parte percorso... -2-

Pat

Rimini, 12 ott. (askanews) - Nel suo intervento, Fulvio Borromei, membro del Comitato centrale della Federazione degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri, ha lanciato un segnale di grande apertura e disponibilità alla collaborazione tra medici e professionisti della sanità. "Le due Federazioni - ha commentato l'ex ministro Lorenzin - potranno collaborare sempre di più è sempre meglio: la FNOMCEO, invece di avere rapporti estemporanei con quelli che una volta erano i collegi delle singole organizzazioni, differenziati Regione per Regione, potrà rivolgersi a un unico interlocutore, e i vantaggi si sentiranno soprattutto nel campo della formazione e delle linee guida, perché si potranno avere dei disciplinari che si integrano tra loro. Oggi la medicina è sempre più fatta in team, in collaborazione con gruppi con diverse specialità, e saper formare e sapere gestire i gruppi di lavoro è un elemento di successo".

Il neonato maxi-Ordine potrà dare proprio contributo anche per trovare risposta a una delle questioni mai risolta legata alla sostenibilità del Sistema sanitario nazionale. "La sostenibilità è da una parte eliminazione delle inefficienze - ha aggiunto l'ex ministro -: quanto più si lavora seguendo delle linee guida, secondo modelli che vengono organizzati e disciplinati, tanto più le inefficienze vengono meno; dall'altra parte, la sostenibilità è capacità di accogliere l'innovazione: è evidente che una grande organizzazione ha anche i mezzi per raggiungere questo obiettivo, per esempio nel campo della formazione professionale". (segue)