Sanità, Min.Salute-Ifo: campagna sensibilizzazione sul cancro

Fgl

Roma, 3 feb. (askanews) - "Il cancro si può battere, facciamolo insieme" è l'appello che lancia il Ministero della Salute insieme agli IFO, Regina Elena e San Gallicano, in occasione della Giornata Mondiale contro Il Cancro. Una campagna di sensibilizzazione in chiave positiva, affidata alle voci di medici e ricercatori che invitano alla prevenzione primaria e agli screening oncologici. Un'iniziativa che si unisce alle migliaia in tutto il mondo, con l'obiettivo di proteggere l'intera popolazione da malattie oncologiche oggi altamente prevenibili.

"I am and I will - Io sono e voglio" è il tema della Giornata 2020, nella consapevolezza che il potere delle nostre azioni ha la capacità di ridurre l'incidenza del cancro. "Scoprire il tumore nella fase iniziale può rendere più semplici le cure e salvarti la vita. Se ricevi l'invito della tua Asl, non perdere l'occasione, partecipa agli screening gratuiti per i tumori al seno, al collo dell'utero e al colon." Così raccomandano i giovani medici e gli specializzandi del Regina Elena e del San Gallicano. Una chiamata all'azione a cui seguono consigli, dati e informazioni divulgati dai professionisti IFO, "volti da spot" per un giorno. Infatti, se la lotta al cancro si combatte con il supporto delle Istituzioni, chiamate a garantire un accesso facilitato alle cure e programmi di screening efficaci, molto è affidato anche alla responsabilità di ciascuno di noi. Fare e sensibilizzare sono i prima passi. Alla luce di questo, la Campagna di comunicazione coinvolge anche operatori, baristi, cassieri, edicolanti, volontari, infermieri che, martedì 4 febbraio, indosseranno una maglia con un chiaro invito all'impegno: "Prendi buone abitudini che aiutano a ridurre i rischi per gran parte dei tumori: non fumare, fai attività fisica, mangia frutta e verdura ogni giorno, limita l'alcol, fai sesso sicuro!".(Segue)