Sanità, muore dopo parto nel Napoletano: ispettori in ospedale

Psc

Napoli, 8 ott. (askanews) - Blitz degli ispettori del ministero della Salute e dei carabinieri del Nas presso l'ospedale San Giuliano di Giugliano in Campania, nel Napoletano, per raccogliere informazioni anche in merito alla morte di una donna, di origine algerine, avvenuta lo scorso 29 settembre dopo alcune ore aver dato alla luce una bambina.

La visita - spiega una nota - era stata concordata con gli uffici regionali, con la Direzione dell'Asl Napoli 2 Nord, con la Direzione sanitaria del San Giuliano. La missione dei tecnici del Ministero fa seguito alle indagini interne già avviate dal Sistema ispettivo dell'Asl Napoli 2 Nord, successivamente al decesso di una donna avvenuto alcune ore dopo il parto, lo scorso 29 settembre. L'Asl, infatti, già dalle prime ore successive al decesso, ha attivato i Servizi ispettivi interni.

A Giugliano il reparto di Ginecologia ed Ostetricia è stato fortemente rinnovato grazie all'arrivo di nuovo personale, all'acquisto di nuove tecnologie e alla ristrutturazione delle stanze di degenza, del nido e delle sale travaglio.

Lo scorso anno al San Giuliano sono nati oltre 750 bambini, di cui 555 da donne alla prima gravidanza. Il reparto si è segnalato tra quelli che in Campania hanno effettuato il minor numero di parti cesarei su donne alla prima gravidanza con una percentuale del 24,32%. ​