Sanità, Napoli: due infermiere aggredite all'ospedale Cardarelli

Aff

Napoli, 15 gen. (askanews) - "Il sindacato Cobas Cardarelli esprime massima solidarietà alle colleghe aggredite in corsia, durante l'esercizio delle loro funzioni". In una nota, Antonio Di Nardo, responsabile aziendale dei Cobas del Cardarelli di Napoli, torna sull'aggressione subita, ieri sera, da due infermiere da parte di un parente di una paziente ricoverata nell'ospedale napoletano. "E' l'undicesimo episodio di aggressione avvenuto al Cardarelli dall'inizio dell'anno 2020, perciò invitiamo l'utenza a collaborare con il personale sanitario che con grande spirito di abnegazione cerca di svolgere il proprio lavoro nel migliore dei modi possibili per garantire l'assistenza" spiega Di Nardo nella nota.

A denunciare l'aggressione del personale medico dell'ospedale Cardarelli è stata l'associazione 'Nessuno tocchi Ippocrate'. Le due donne, assistite al pronto soccorso del nosocomio, sarebbero state spinte e strattonate per aver sollecitato un parente di una ricoverata ad allontanarsi al fine di consentire la somministrazione della terapia ad una paziente. Le forze dell'ordine, giunte sul posto, hanno verbalizzato l'accaduto e ciascuna infermiera è stata refertati con 2 giorni di prognosi: la prima ha accusato un forte stato di ansia reattiva, la collega, invece, ha avuto una contusione addominale.