Sanità, ok Cipe a riparto Regioni 114 mld euro per il 2019

Mpd

Roma, 20 dic. (askanews) - Il CIPE nella seduta del 20 dicembre 2019 ha deliberato il riparto fra le Regioni e le Province Autonome delle disponibilità finanziarie per il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) nell'anno 2019, ammontanti a quasi 114 miliardi di euro.

Il Comitato ha adottato diverse deliberazioni in materia di salute: ha approvato il riparto tra le Regioni a statuto ordinario e alla Regione Siciliana la quota di 1.079,916 milioni di euro, a valere sull'importo complessivo di 1.500 milioni di euro delle risorse del Fondo Sanitario nazionale (FSN) 2019, vincolate alla realizzazione di specifici progetti per il perseguimento degli obiettivi prioritari e di rilievo nazionale previsti dal Piano sanitario nazionale.

Ha approvato il riparto ed assegnato alle Regioni a statuto ordinario e alla Regione Siciliana la somma di 48.735.000 euro - accantonata con delibera di riparto fra le Regioni e le Province Autonome delle disponibilità finanziarie per il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) nell'anno 2019 - per l'assegnazione di borse di studio ai medici che partecipano ai corsi di formazione. E ha approvato il riparto tra le Regioni, per l'anno 2019, di 165.424.023 euro trasferiti nelle disponibilità del Servizio sanitario nazionale ai sensi dell'art. 6 del DPCM 1° aprile 2008, per l'esercizio delle funzioni sanitarie attinenti la medicina penitenziaria.

Approvato, inoltre, il riparto tra le Regioni e le Province autonome, per l'anno 2019, della somma di 53.875.233 euro di cui 52.923.117 assegnati e destinati alla copertura degli oneri di parte corrente derivanti dal completamento del processo di superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari.