Sanità: Ordini medici, '38% colleghe tra 25-34 anni si sente discriminata'

·1 minuto per la lettura
featured 1598918
featured 1598918

Roma, 21 apr. (Adnkronos Salute)() – "Il tema del rispetto dei diritti dei lavoratori diventa cruciale per garantire serenità ed efficienza lavorativa. Diritti non ancora completamente esigibili da parte delle donne: il 38% delle donne medico comprese tra 25 e 34 anni si sente discriminata in quanto donna sul lavoro ed il 50% delle colleghe più giovani ritiene di non essere tutelata sul lavoro nello stato di maternità". Così il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici e degli odontoiatri (Fnomceo), Filippo Anelli, nella sua relazione alla conferenza nazionale sulla Questione medica a Roma.

"Appare, a questo punto, opportuno istituire un Osservatorio nazionale sulla tutela dei diritti e delle condizioni lavorative dei medici, a valenza consultiva, presso il ministero della Salute al fine di monitorare proprio il rispetto dei diritti dei lavoratori", ha suggerito Anelli.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli