Sanità: ostetriche, 'più evidente caccia al voto che impegno per settore'

featured 1645756
featured 1645756

Roma, 6 set. (Adnkronos Salute) – "Siamo in piena campagna elettorale estiva, molto calda e non solo per il clima. Purtroppo, risulta più evidente la caccia al voto e non il concreto impegno che mai, come in questo momento, i politici dovrebbero assumere, soprattutto in sanità. Le ostetriche, da sempre accanto alle famiglie e alle donne, non temono di non essere appetibili dal punto di vista numerico, assolutamente! Il peso di una professione non si misura solo contando i possibili voti. Le ostetriche chiedono il giusto riconoscimento e la giusta visibilità, il rispetto di una professione, che fa la differenza in termini di salute". Lo sottolinea in una nota la Fnopo, la Federazione nazionale degli Ordini della professione di ostetrica.

La Fnopo chiede "un riconoscimento" per la professione "per l'impegno e il sacrificio che hanno dimostrato nell'affrontare questi ultimi due anni e mezzo di pandemia, che invece, ad oggi, non è stato valorizzato né in termini di visibilità professionale né di riconoscimento economico".

"Le ostetriche rappresentano una professione che, in un paese dove si deve necessariamente parlare di cronicità, può intervenire e agire sul territorio, con la popolazione giovane, per promuovere la salute e l'educazione all'affettività, per gli stili di vita corretti e la prevenzione dell'infertilità", rimarca la Fnopo che evidenzia come "il modello fondamentale di erogazione delle cure primarie a cui ancorare le funzioni di protezione-prevenzione della salute e cura verso la donna e la collettività, si esprime attribuendo rilevanza strategica all'ostetrica e ai consultori familiari".

Infatti, secondo la Federazione "il dominio tipico e caratteristico dell'intervento assistenziale dell'ostetrica è quello della promozione e tutela della salute della donna, in campo sessuale e riproduttivo e dell'età evolutiva, in rapporto a tutti gli eventi naturali fisiologici tipici delle fasi del ciclo vitale: la vita intrauterina, la nascita, la pubertà-adolescenza, la gravidanza, il parto, il puerperio, l'età fertile, l'età matura, la menopausa-il climaterio".