Sanità, precari AIFA: crisi governo non pregiudichi tutela lavoro

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 22 lug. (askanews) - "Noi precari dell'Agenzia Italiana del Farmaco, dopo la scadenza dei nostri contratti, lo scorso 30 giugno, speravamo in una norma che permettesse di rinnovarli e di avviare le doverose procedure per la nostra stabilizzazione, che chiediamo a gran voce da anni. La crisi politica che si è aperta in questi giorni rischia invece di far cadere la proposta di emendamento al decreto fiscale in approvazione alla Camera, contenente previsioni a nostra tutela, privando l'ente regolatore del farmaco di 50 lavoratori proprio in un momento in cui la recrudescenza della pandemia richiederebbe una piena efficienza dell'amministrazione. Chiediamo un atto di responsabilità a tutte le forze politiche presenti in Parlamento, affinché la crisi politica che si sta consumando in queste ore non si traduca in una mattanza ai danni della dignità del lavoro".

Questo l'appello rivolto dai precari dell'AIFA ai parlamentari perché si impegnino concretamente per l'approvazione della norma che consentirebbe di superare l'incertezza.

"La caduta del governo di Mario Draghi - sottolineano - rischia di avere pesanti ricadute proprio su chi è più fragile e vulnerabile". "Troppo abbiamo sofferto, in questi anni, a causa della colpevole inerzia sia dell'amministrazione presso cui abbiamo lavorato con impegno per tanti anni, sia dei ministeri vigilanti, che non hanno saputo programmare e governare un necessario processo di superamento del precariato, avviando un percorso che permettesse di capitalizzare il patrimonio di conoscenze ed esperienze da noi rappresentato, come peraltro è avvenuto in altri settori della pubblica amministrazione. Il grave rischio - proseguono i lavoratori - è che ora, nel generale clima di smobilitazione in vista delle imminenti elezioni, siamo proprio noi lavoratori fragili a pagare le conseguenze più gravi di questa crisi politica".

"Non chiediamo vuote dichiarazioni di intenti o promesse elettorali. Quello di cui abbiamo bisogno - concludono - è un'azione tempestiva, concreta e coordinata a tutela del lavoro, senza indugi".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli