Sanità privata Lombardia: da noi 270 letti in terapia intensiva

Mch

Milano, 13 mar. (askanews) - La sanità privata della Lombardia ha messo a disposizione 270 letti in terapia intensiva e 2.621 per i ricoveri per contribuire a fronteggiare l'emergenza Coronavirus in regione. "Numeri che sono in continuo aumento per venire incontro a tutte le richieste avanzate dalla Regione", ha spiegato in una nota Dario Beretta, presidente di Aiop Lombardia - l'associazione italiana che riunisce gli ospedali privati.

Oltre ai posti letto, è stato sottolineato, "fino a quando sarà necessario, negli ospedali pubblici lombardi verrà impiegato in modo straordinario anche il personale delle strutture private accreditate".

Beretta ha rivendicato il ruolo della sanità privata che "si è attivata fin dal 21 febbraio quando è suonato il primo campanello d'allarme. In poche ore c'è stato un incontro con i vertici regionali e il giorno successivo con i direttori sanitari per diventare immediatamente operativi". Questo, ha chiosato Beretta, "non è il momento di contrapposizioni ideologiche e sterili. La sanità lombarda è una, unita e solidale nell'emergenza che riguarda tutti i cittadini".