Sanità, Veneto: Giunta vara maximanovra da 129 milioni di euro

Bnz

Venezia, 4 feb. (askanews) - La Giunta regionale del Veneto, nella sua ultima seduta su proposta dell'Assessore alla Sanità, ha dato il via libera a una maxi operazione di investimenti in tutte le Ullss e Aziende Ospedaliere per un importo complessivo di 129 milioni 718 mila euro.

Con questo atto sono stati approvati l'ultima serie di investimenti valutati dalla CRITE (Commissione Regionale per l'Investimento in Tecnologia ed Edilizia) a fine 2019 per 36 milioni 030 mila euro; il programma pluriennale del fabbisogno di grandi macchinari per 69 milioni 909 mila euro; ulteriori investimenti per mammografi e apparecchiature varie per 23 milioni 779 mila euro.

"E' la più grande manovra di investimenti varata in una sola volta da anni - sottolinea il Presidente della Regione - che chiude in poco più di un mese l'intera attività 2019 della Crite e si spinge oltre, programmando anche i fabbisogni di grandi macchinari per i prossimi 2-3 anni, già formalmente dotati dei fondi necessari. Tutto questo - aggiunge - è stato possibile grazie a un grande lavoro di squadra, dai sanitari sul campo ai managers dietro le scrivanie, con la regìa della Regione. Si è saputo sfruttare tutte le risorse derivate da una gestione virtuosa, capace di risparmiare dove si poteva e coraggiosa nel riversare tutto il necessario sui nuovi fabbisogni di interventi e macchinari. Una buona pratica che mettiamo a disposizione di tutte le Regioni italiane e che sarà preziosa per usare al meglio i soldi dedicati alla salute, una volta che ognuno avrà ottenuto l'autonomia che chiede e merita".

(Segue)