Sanità, Vietti: non trattare strutture private come cenerentola

·1 minuto per la lettura
featured 1551974
featured 1551974

Milano, 16 dic. (askanews) – “Oggi nasce Acop, l’associazione di coordinamento dell’ospedalità privata. L’associazione ha l’intento di rappresentare le strutture sanitarie private, nella consapevolezza che fanno parte a pieno titolo del sistema sanitario nazionale. L’ospedalità privata è stata al fianco dei cittadini nella difficile fase dell’epidemia, abbiamo contributo a erogare prestazioni e servizi anche in misura straordinario. Quello che chiediamo oggi è che il doveroso aumento di risorse destinati a questo servizio non tratti come cenerentola soltanto le strutture private”. Lo ha detto Michele Vietti, presidente di Acop, associazione che nasce oggi e riunisce più di 150 aziende, per oltre 15.000 posti letto e 25.000 dipendenti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli