Sanità, Zaia: firmato accordo con Unipd e Univr su ... -3-

Bnz

Venezia, 21 gen. (askanews) - "Con questo provvedimento - aggiunge Pier Francesco Nocini, rettore di Verona - il Veneto di configura ancora una regione pilota perché possiamo fornire un modello anche ad altre regioni che potranno attingere dalle nostre esperienze. Gli specializzandi sono una nostra ricchezza, è un dovere conservarla anche dopo la fine del percorso formativo. Ora hanno l'opportunità di iniziare a cimentarsi sul territorio, continuando a restare sotto la guida dell'università ma misurandosi già sul campo, con una regolare assunzione nell'ambiente dove vedranno il futuro professionale. Il sogno del lavoro non svanisce e si concretizza".

Le aziende e gli enti del Servizio Sanitario Regionale possono già procedere fino al 31 dicembre 2021 all'assunzione con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato (che si trasformerà in indeterminato al conseguimento del diploma) di coloro che sono collocati in graduatoria. Gli specializzandi degli atenei di Padova e Verona già assumibili sono 197. Ma sono previste ulteriori novità.

"Nel nuovo patto per la salute è previsto che sia prorogata fino al 31 dicembre 2022 la possibilità di assumere gli specializzandi del quarto e quinto anno - conclude l'assessore Lanzarin - consentendo, inoltre, di coinvolgere gli iscritti ad un anno precedente. Questo significa che ai c