Sanita': arriva a Firenze una 'culla termica' per i bambini abbandonati

Firenze, 18 dic. -(Adnkronos) - Presentata nell'Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi di Firenze la culla termica del progetto ''Ninna ho'', un'apposita struttura creata per dare accoglienza e salvezza a neonati abbandonati. La conferenza stampa ha visto la partecipazione della direzione di Careggi e dei partner del progetto - Fondazione Francesca Rava e Kpmg - , oltre alla presenza dell'Universita' di Firenze, di numerosi clinici e delle istituzioni cittadine.

Entra cosi' in funzione una nuova possibilita' concreta di aiuto alle madri in difficolta' e di accoglienza ai loro neonati grazie al Progetto ninna ho, un'iniziativa che vuole informare madri disperate sulle strade alternative all'abbandono.

Il progetto ''Ninna ho'' e' un'iniziativa a carattere nazionale nata nel 2008 da un'idea della Fondazione Francesca Rava - N.P.H. Italia Onlus e del network Kpmg, con il patrocinio del Ministero della Salute e della Societa' Italiana di Neonatologia, con l'obiettivo di contrastare il fenomeno dell'abbandono neonatale e dell'infanticidio. Quella di Firenze conclude la prima fase del progetto ninna ho che ha visto dal 2008 ad oggi l'installazione di culle termiche presso diversi ospedali italiani - nello specifico ospedale Federico II di Napoli, ospedale del Ponte di Varese, ospedale Maggiore di Parma e Azienda Ospedaliera di Padova - e una massiccia campagna di informazione a cui hanno aderito anche il policlinico Casilino di Roma e l'ospedale Mangiagalli di Milano. (segue)

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno