Sanita': medici famiglia in formazione 'occupano' sede Ordine Roma

Roma, 8 mag. (Adnkronos Salute) - Detto, fatto. I medici in formazione in medicina generale, che venerdì scorso avevano annunciato 100 giorni di lotta, hanno dato il via alle loro azioni di protesta. Un gruppo nutrito di giovani camici bianchi sta occupando simbolicamente la sede dell'Ordine dei medici di Roma.

'Armati' di slogan e "buone ragioni", stanno facendo sentire la loro voce e chiedono al presidente dell'Ordine capitolino Roberto Lala di rispondere alle domande che fanno parte del loro pacchetto di richieste: equità nel trattamento economico e fiscale della borsa di studio, tutela della maternità e dalla malattia, riqualificazione del corso di formazione specifica e definizione chiara delle attività professionali compatibili.

L'iniziativa in corso a Roma - seguita su Facebook e Twitter dai rappresentanti dei 2.600 medici che stanno frequentando il corso che li porterà a diventare i medici di famiglia del futuro - non sarà un episodio isolato. Sono infatti previsti presidi nelle principali sedi degli Ordini dei medici, picchetti davanti ai palazzi delle Regioni e poi una serie di iniziative a sorpresa con un preciso obiettivo, "attirare l'attenzione dell'opinione pubblica".

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno