Sanitari e guru hi-tech uniti per un “passaporto digitale” ai vaccinati Covid

Giulia Belardelli
·Giornalista, HuffPost
·2 minuto per la lettura
(Photo: RobertAx via Getty Images)
(Photo: RobertAx via Getty Images)

Gruppi specializzati in salute e guru della tecnologia stanno lavorando insieme per creare un passaporto digitale che registri le vaccinazioni Covid, nella prospettiva che presto uno strumento del genere potrebbe essere richiesto da governi, compagnie aeree e altre aziende in cerca di una prova che le persone siano state vaccinate contro il coronavirus. L’idea di un passaporto vaccinale è già in campo da mesi ma ora – come riporta il Financial Times – i vari progetti iniziano ad armonizzarsi verso uno standard comune, grazie allo sforzo della Vaccination Credential Initiative, una coalizione di organizzazioni tra cui Microsoft, Oracle e la Mayo Clinic (organizzazione no profit per la pratica e ricerca medica con base negli Stati Uniti).

La coalizione si basa sul lavoro svolto da uno dei suoi membri, The Commons Project, per sviluppare un certificato digitale accettato a livello internazionale per dimostrare che i viaggiatori sono risultati negativi a Covid-19. Come riportato in precedenza, la Commons Project Foundation, supportata dalla Rockefeller Foundation con il coinvolgimento del World Economic Forum, è all’origine di una delle app considerate più promettenti per la certificazione dei vaccini Covid nei contesti di viaggi internazionali: CommonPass mira sia a fornire informazioni sui requisiti di ingresso nei Paesi stranieri sia a offrire una piattaforma verificata su cui archiviare e visualizzare i risultati di test e vaccinazioni. La app – riporta il FT - è ora utilizzata da tutte e tre le principali alleanze di compagnie aeree, dopo una fase di sperimentazioni su giganti dei voli come United Airlines, Lufthansa, JetBlue.

Paul Meyer, amministratore delegato di The Commons Project, ha spiegato che il pass, grazie alla collaborazione con aziende di informatica sanitaria (come Epic e Cerner negli Stati Uniti), è ora in grado di attingere alle cartelle cliniche elettroniche per creare una sche...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.