Sanna Marin, premier in shorts e anfibi: la Finlandia è pazza di lei

Ha già scritto recentemente la storia, essendo la premier che ha inoltrato la richiesta di ingresso nella Nato della sua Finlandia. Ma nel corso degli anni Sanna Marin ha fatto parlare di sé anche in mille altri modi. Dovuti certo alla sua giovane età, ma anche ad alcune scelte che la rendono tra i capi di governo più moderni del panorama mondiale. E ultima di esse è la partecipazione al Ruisrock Festival, con un look tutt'altro che istituzionale.

VIDEO - Finlandia: Sanna Marin batte tutti i record

Sanna Marin si è infatti presentata all'evento, tenutosi a Turku in Finlandia, vestita come una comune appassionata di musica rock. Come si può vedere anche dal post che lo stesso Ruisrock Festival ha pubblicato su Instagram, la premier ha scelto una giacca da motociclista in pelle, anfibi ai piedi e soprattutto un paio di cortissimi shorts di jeans. "Il primo ministro più cool ce l'abbiamo noi", è il tenore dei commenti all'immagine, opera della fotografa Janita Autio.

LEGGI ANCHE: Chi è Sanna Marin, premier porta Finlandia in Nato

Bisogna peraltro dire che non è la prima volta che Sanna Marin attira le attenzioni dei social per il suo modo certo poco convenzionale di presentarsi, quantomeno in occasioni non istituzionali. Si parlò infatti molto di lei nell'ottobre del 2020, quando decise di farsi intervistare dalla rivista 'Trendi' comparendo in copertina con una giacca molto elegante, ma senza magliette o biancheria intima. "Troppo sexy", attaccò l'opposizione. Ma ancora più rumorosa si alzò la voce di chi sostenne la sua indipendenza, come la diffusione dell'hashtag #ImWithSanna dimostrò senza ombra di dubbio.

Attenzione però: Sanna Marin è prima di ogni altra cosa una politica con i fiocchi. Premier della Finlandia dal 2019, all'epoca era il capo di governo più giovane del mondo con i suoi 34 anni. E nel maggio 2022 hanno fatto il giro del mondo le sue parole di condanna verso la Russia di Vladimir Putin, con annessa richiesta di adesione alla Nato del suo Paese. "La minaccia nucleare è molto seria, non possiamo più credere che ci sarà un futuro di pace accanto alla Russia restando da soli. La nostra adesione influenzerà tutta la regione baltica, rafforzerà le capacità di tutti i Paesi di difendersi e rafforzerà anche la Nato", disse.

GUARDA ANCHE - Draghi alla premier finlandese: “Appoggiamo richiesta ingresso nella NATO di Finlandia e Svezia”

Esponente (e oggi vicepresidente) del Partito Socialdemocratico Finlandese, Sanna Marin è anche nota per aver sempre sostenuto i diritti civili e la comunità LGBTIQ+ essendo cresciuta in una famiglia omogenitoriale. Il padre soffriva infatti di alcolismo, e questo provocò la separazione dei suoi genitori biologici.

Finland's Prime Minister Sanna Marin participates in the Helsinki Pride 2022 march in Helsinki, Finland July 2, 2022. Saara Peltola/Lehtikuva via REUTERS    ATTENTION EDITORS - THIS IMAGE WAS PROVIDED BY A THIRD PARTY. NO THIRD PARTY SALES. NOT FOR USE BY REUTERS THIRD PARTY DISTRIBUTORS. FINLAND OUT. NO COMMERCIAL OR EDITORIAL SALES IN FINLAND.
Finland's Prime Minister Sanna Marin participates in the Helsinki Pride 2022 march in Helsinki, Finland July 2, 2022. Saara Peltola/Lehtikuva via REUTERS ATTENTION EDITORS - THIS IMAGE WAS PROVIDED BY A THIRD PARTY. NO THIRD PARTY SALES. NOT FOR USE BY REUTERS THIRD PARTY DISTRIBUTORS. FINLAND OUT. NO COMMERCIAL OR EDITORIAL SALES IN FINLAND.

La madre quindi iniziò una relazione con un'altra donna, mentre la futura Premier era ancora molto giovane. Laureata in scienze dell'amministrazione, per pagarsi gli studi universitari ha dovuto anche lavorare come commessa. Tanti piccoli aspetti che la rendono ancora più vicina a un popolo che, non a caso, la ama alla follia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli