Sanremo 2019, Eros Ramazzotti all’Ariston: 35 anni fa il debutto

Le partecipazioni di Ramazzotti a Sanremo

Eros Ramazzotti di nuovo sul palco dell’Ariston come super ospite della serata finale del Festival di Sanremo. Sono passati 35 anni dalla prima partecipazione del cantante alla kermesse. Nel 1984 Ramazzotti si presenta con “Una terra promessa” che vince la sezione “Nuove proposte”. Da questo momento inizia a essere apprezzato dal grande pubblico.

“Una storia importante”

L’anno successivo torna a Sanremo gareggiando con i big. Il brano “Una storia importante” arriva ‘soltanto’ sesto ma ottiene comunque un grandissimo successo: basti pensare che soltanto in Francia viene venduto un milione di copie. In seguito pubblica il suo primo album, “Cuori agitati” (tradotto anche in spagnolo).

“Adesso tu”

Il tris sanremese si conclude nel 1986 con il trionfo grazie ad “Adesso tu” davanti a Renzo Arbore (“Il clarinetto”) e Marcella Bella (“Senza un briciolo di testa”). Il successo lo spinge all’incisione del secondo album, “Nuovi eroi” con il quale vince il Festivalbar. Da allora ne ha fatta di strada il cantante 55enne, diventato una vera e propria star conosciuta in tutto il mondo. Non ha più preso parte a Sanremo come concorrete ma è stato ospite diverse volte. Non va poi dimenticato che Ramazzotti è stato tra gli autori del testo “Come saprei” di Giorgia che ha conquistato l’edizione del 1995.

“Sono veramente felice”

Sui social Ramazzotti ha espresso la soddisfazione per il ritorno a Sanremo: si esibirà insieme a Luis Fonsi, cantante portoricano famoso per “Despacito” (2017). “Sono veramente felice di tornare a Sanremo e di condividere il palco dell’Ariston con il mio amico e fratello Luis Fonsi” ha scritto il cantautore romano.