Sanremo 2019, il ritorno di Ermal Meta: duetto con Simone Cristicchi

Cristicchi, duetto con Ermal Meta

Nella quarta serata del Festival di Sanremo Simone Cristicchi duetterà con Ermal Meta, vincitore dell’ultima edizione della kermesse con “Non mi avete fatto niente” (insieme a Fabrizio Moro). Lo scorso anno Cristicchi aveva accompagnato proprio Meta e Moro nell’appuntamento dedicato ai duetti e ora i ruoli si ‘rovesciano’. Il brano che verrà interpretato è “Abbi cura di me”: con questo testo secondo diverse previsioni il 42enne potrebbe vincere la 69.a edizione della competizione canora.

L’idea

“Inizialmente io ho chiamato tutti e due (Meta e Moro ndr), poi Fabrizio aveva dato disponibilità a Ultimo e quindi li ho separati. Ermal è il migliore interprete che potessi immaginare” ha rivelato Cristicchi in un’intervista al Tempo. Il cantautore romano ha lodato ulteriormente il collega: “La sua purezza sarà un valore aggiunto per il brano. Non immagino nessuno meglio di lui al mio fianco”.

Chi è Ermal Meta

Nato a Fier (Albania) nel 1981, Ermal Meta inizia a suonare il pianoforte e la chitarra a 16 anni dopo il trasferimento in Italia (a Bari). Arriva nel nostro Paese con la mamma, la sorella e il fratello ma senza il padre definito violento dallo stesso Meta. Fa parte di due gruppi (Ameba 4 e La Fame di Camilla) con i quali partecipa a Sanremo prima di diventare autore. Scrive testi per numerosi cantanti (tra gli altri Emma, Francesco Renga, Patty Pravo e Marco Mengoni). Nel 2016 torna a Sanremo da solista con “Odio le favole” (dell’album “Umano”) nella sezione Giovani e l’anno seguente arriva terzo grazie a “Vietato morire” (vince il premio della Critica). Nel 2017 ricopre anche il ruolo di giudice nel talent Amici di Maria De Filippi. Nel 2018, come detto, trionfa sul palco dell’Ariston in coppia con Fabrizio Moro.