Sanremo 2020, Amadeus invita il cantante malato escluso dalla gara: ecco chi è

Si era presentato alle selezioni di Sanremo Giovani insieme a Cristian Pintus, con un progetto ambizioso: cantare con l'ausilio di un comunicatore vocale e soprattutto lanciare il suo messaggio di speranza e coraggio. Per Paolo Palumbo, giovane cantante affetto da SLA, non sarà possibile partecipare alla gara ma sul palco dell'Ariston ci salirà lo stesso, grazie alla sensibilità del conduttore e direttore artistico della kermesse, Amadeus.

Sanremo 2020, Paolo Palumbo ospite speciale

La canzone "Io sto con Paolo", presentata dal duo Palumbo-Pintus, non è stata infatti inserita fra i venti brani semifinalisti, che si giocheranno l'ingresso alla gara di Sanremo Giovani, ma Amadeus ha deciso di invitare Paolo come ospite speciale, in modo da fargli comunque cantare la sua canzone: "(...) ho comunque deciso d’invitarlo come ospite e con la sua canzone sul palco dell’Ariston durante una delle cinque serate del Festival in quanto questo tema, che è estremamente importante, tocca profondamente la mia sensibilità e quella di tutti. L’invito è stato accolto da Paolo e dalla sua famiglia con entusiasmo", ha dichiarato il conduttore. LEGGI ANCHE: -- Il figlio di Alessandro Gassman sul palco di Sanremo 2020: ecco cosa farà all'Ariston La felicità di Paolo alla notizia dell'invito di Amadeus è quasi commovente, ma il ragazzo è tutt'altro che intimidito ed ha dichiarato a Fanpage: "L’idea di espormi per lanciare un messaggio non mi spaventa per niente. Tutt’altro, ho un’adrenalina che mi lascia, passatemi il termine, senza parole! E’ così grande da farmi pensare di essere ad un passo dalla guarigione. Di sicuro mi sta guarendo l’animo" L'esibizione di Paolo Palumbo, con la sua canzone che parla di malattia, coraggio e normalità, promette di essere un momento di grande emozione sul palco dell'Ariston, durante il 70° Festival della Canzone italiana: non vediamo l'ora di ascoltarlo!